Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione di Equita Group S.p.A. è composto da 7 (sette) membri nominati dall’Assemblea ordinaria della Società in data 15 giugno 2017, con efficacia dal 1 luglio 2017, e resterà in carica sino alla data dell’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio relativo all’esercizio che si chiuderà al 31 dicembre 2019.

consiglio di amministrazione

Francesco Perilli

Presidente Equita Group

Nato a Milano, il 14 dicembre 1960, dopo l’esperienza di due anni come Ufficiale di Marina in Costa Armatori, consegue la laurea in Economia e Commercio con lode presso l’Università Bocconi di Milano e si specializza, completando la propria formazione accademica, presso la New York University.

Entrato in Euromobiliare S.p.A. (poi divenuta Equita SIM) nel febbraio 1985 ne segue in prima persona la trasformazione in società di intermediazione mobiliare.

Dal 1989 ricopre il ruolo di responsabile della consulenza sugli investimenti in azioni. Dal 1992, a seguito dell’espansione delle attività svolte da Equita SIM, si occupa altresì delle attività di Equity Capital Market (ECM) e Advisory. Componente del comitato direttivo di ASSOSIM dal 1994, è stato inoltre membro, da aprile 1996 a dicembre 1997, del comitato direttivo e, da aprile 2017, del Consiglio di Amministrazione di Borsa Italiana S.p.A..

Dal 1992 al 2017 ha ricoperto il ruolo di Direttore Generale (e dal 1994 anche di Amministratore Delegato) di Equita SIM.

Thierry Portè

Vice-presidente e Consigliere Indipendente (*)

Nato a New York, il 28 giugno 1957, ricopre attualmente il ruolo di managing director presso la private equity house J.C. Flowers & Co. LLC, nonché numerosi altri incarichi in società attive nel settore assicurativo, bancario e finanziario.

Ha conseguito la laurea con lode in Economia presso la Harvard University completando successivamente il Master in Business Administration (MBA) presso la Harvard Business School. Ha ricoperto numerosi ruoli di spicco nel mondo accademico e delle istituzioni, tra cui quello di Presidente dell’Harvard Club of Japan (sino al 2008), consigliere del Rettore della Harvard Business School e componente della Harvard Global Advisory Council.

Su nomina del Presidente degli Stati Uniti, ha altresì ricoperto il ruolo di Presidente della “Japan-US Friendship Commission” e della “US-Japan Conference on Cultural and Educational Interchange”.

(*) Qualificato come Consigliere Indipendente ai sensi del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 (TUF)

Andrea Vismara

Amministratore Delegato Equita Group ed Equita SIM

Nato a Milano, il 29 giugno 1965, si laurea magna cum laude in business administration presso l’Università Bocconi di Milano e frequenta corsi di specializzazione presso la New York University. Inizia la sua carriera a Londra, presso Goldman Sachs International, dove tra luglio 1990 e maggio 1995 costruisce la propria competenza nell’ambito del team di Corporate Finance, successivamente nel dipartimento di debt capital markets con responsabilità per le emissioni obbligazionarie per conto di clienti italiani.

Tra luglio 1995 e gennaio 2006 si divide tra le sedi di Milano e Londra di Barclays, de Zoete Wedd (successivamente acquisita da Credit Suisse) e Credit Suisse, dapprima come membro del team M&A, poi come responsabile delle attività di Equity Capital Markets per il mercato italiano e del Sud Europa. Successivamente, ricopre la carica di Chief Operating Officer negli anni 2002-2003 e quella di legale rappresentante di CSFB Italian Branch nel 2004 per proseguire con la responsabilità della gestione dei rapporti con clienti su tutta la gamma di prodotti di investment banking e di esecuzione degli incarichi ricevuti.

Tra aprile 2006 e dicembre 2007, lavora come libero professionista consulente di grandi gruppi industriali. Nel 2008 entra in Equita come responsabile della linea di business Investment Banking e ricopre attualmente il ruolo di Amministratore Delegato di Equita Group e di Equita SIM. È inoltre membro del Consiglio di Amministrazione di Equita SIM dal 2009 e dell’advisory board di Borsa Italiana.

Stefano Lustig

Consigliere

Nato a Milano, l’11 marzo 1965, si laurea in Economia e Commercio presso l’Università Bocconi di Milano nel 1990.

Dal 1991 al 1992 ricopre il ruolo di analista finanziario presso Actinvest Ltd a Londra.

Nel 1992 entra in Equita sviluppando la propria carriera professionale come analista finanziario dal 1992 al 1996, come co-responsabile dell’Research Team dal 1996 al 2017, fino al ruolo di co-responsabile della linea di business Alternative Asset Management da agosto 2017.

Sara Biglieri

Consigliere

Nata a Pavia, l’11 settembre 1967, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza con lode presso l’Università degli Studi di Pavia. Successivamente, ha iniziato a collaborare con studi legali italiani e stranieri, sviluppando una consolidata esperienza in materia di diritto commerciale e societario. Attualmente esercita la propria attività in qualità di partner presso lo studio legale Dentons.

Nel corso della propria carriera ha ricoperto il ruolo di presidente o membro di Organismi di Vigilanza nelle società Falck S.p.A., Johnson & Johnson S.p.A. e Fondazione Johnson & Johnson. Ha inoltre pubblicato diversi articoli su riviste di settore italiane e internazionali.

Michela Zeme

Consigliere Indipendente

Nata a Mede (PV), il 2 gennaio 1969, conseguita la laurea in Economia Aziendale presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano nel corso dell’accademico 1993/1994, ottiene l’abilitazione alla professione di commercialista e di revisore legale dei conti nel 1999.

Ha maturato una significativa esperienza professionale in ambito tributario e societario, collaborando con primari studi e prestando consulenza a favore di numerose società (anche quotate) e gruppi italiani operanti nel settore immobiliare, delle telecomunicazioni, industriale, finanziario, assicurativo e bancario.

Ha ricoperto numerosi incarichi istituzionali in primarie società e istituzioni finanziarie italiane.

Qualificata come Consigliere Indipendente secondo i criteri stabiliti dal Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana.

Massimo Ferrari

Consigliere Indipendente

Nato a Roma, il 31 agosto 1961, dopo aver conseguito la laurea in Economia e Commercio presso l’Università LUISS Guido Carli di Roma, diviene amministratore delegato, direttore generale e responsabile degli investimenti di Capitalia Asset Management SGR, direttore generale e membro di vari comitati interni di Fineco Group e senior vice-president e segretario del comitato per i controlli interni e rischi di UniCredit Group.

Ricopre inoltre la carica di condirettore centrale e responsabile della Divisione Emittenti di Consob e consigliere di amministrazione di Borsa Italiana S.p.A.

Successivamente, nell’ottobre 2011, passa in Salini Costruttori dove ricopre il ruolo di direttore affari generali e progetti strategici e nel luglio 2012 viene eletto nel Consiglio di Amministrazione di Impregilo e poi nominato componente del comitato esecutivo. Nell’agosto del 2013 presenta le dimissioni dal comitato esecutivo a seguito della nomina a general manager group finance & corporate.

Attualmente ricopre l’incarico di general manager corporate & finance e di group chief financial officer di Salini Impregilo.

Qualificato come Consigliere Indipendente secondo i criteri stabiliti dal Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana.